Discussione:
Le forchette a sinistra
(troppo vecchio per rispondere)
Quedex
2011-10-18 01:42:27 UTC
Permalink
Raw Message
i coltelli a destra. Non è particolarmente difficile, le due ragazze che
con me devono apparecchiare per i 400 dipendenti della Ducati dovrebbero
apprendere il concetto piuttosto velocemente, d’altronde fino a due
minuti prima stavano parlando dei docenti condivisi dai loro corsi di
laurea. Una studia lettere, l’altra giurisprudenza, sarebbe bello capire
come le due cose possano portare alla condivisione di docenti, ma
entrambe le laureande sembrano non reputare necessario soddisfare questo
mio dilemma. E quindi procediamo in questo lavoro di concetto,
forchette, coltelli, cucchiaino in testata, mentre le due facoltà
dialogano. Al quarto tavolo l’argomento cade su quanto sia fico lavorare
in quell’hotel in centro, dove all’aperitivo è pieno di figaccioni. Un
posto da tenere caro, dice Lettere, ma Giurisprudenza risponde di no,
lei non ci tiene ad allargare questa attività arrotondante “perché se
inizi a farlo troppo poi ti ritrovi a rubare tempo allo studio, e poi è
un attimo che ti trovi a trent’anni a fare ‘sto lavoro per falliti tra i
tavoli”. Ed è bello come lo dica con la voce stentorea di chi aspetti
approvazione, dimentica ed indifferente al fatto che chi le è a fianco
ne ha passati 19 degli ultimi 38, in mezzo ai tavoli, ed è a 4 giorni
dalla cassa integrazione. Mi accingo ad esporre gli esigui vantaggi
offerti dalla professione, tanto mancano ancora 600 forchette e
altrettanti coltelli, quando dal portone della hall passano due fantasmi
su ruote.

Sono due moto coperte da teli volti a nasconderne la segretissima
livrea. Vengono accompagnate a spinta verso la sala Saturno, entrano,
parcheggiano senza rivelare un solo spigolo delle loro forme. I
conduttori escono, insieme al direttore che richiude la porta con una,
due, tre mandate. Il gruppo torna verso il salone e qui la assistente di
Mr. Ducati dice che “è fondamentale che nessuno entri, perché questo
modello lo sveleremo in anteprima mondiale all’EICMA, settimana
prossima”. Il direttore conferma che lui, e solo lui, potrà avvicinarle.
Stringe con forza la mano della assistente, a dimostrare che, figliola,
viviamo in un mondo pieno di muri, e quei muri devono essere sorvegliati
da uomini con il fucile, e io sono uno di quegli uomini.

Il gruppo si scioglie, mi volto. Il mio collega appassionato di moto mi
sta già guardando. Poso le forchette e dico a lettere e giurisprudenza
di proseguire nello splendido lavoro, quindi mi avvio verso il giardino
seguito dall’appassionato, privo di fucile ma consapevole del fatto che
un hotel di 330 camere è un labirinto agli occhi di tutti, fatta
eccezione per una persona. Quella che quel labirinto lo ha esplorato in
ogni anfratto, portando negli anni, sull’inaccessibile terrazzo, decine
di graziose receptionist insieme ad altrettante bocce di champagne o
usufruendo della inviolabile sauna con una moretta ventenne, ad esempio.
E quindi si esce nell’aria fresca di dicembre, due colleghi
apparentemente intenti a fumare una sigaretta, che vanno decisi verso il
retro dell’hotel, passando per il parcheggio delle limousine,
attraversando il giardino tra pini e querce, scomparendo in una scala
che si intrufola sotterranea nel buio. Un lungo corridoio in stile
Dharma, un portone di acciaio, un magazzino ripieno di palle natalizie
uscite di moda, di mininibar ormai privi di freon, di divise color panna
anni ’80. Magazzino, sala caldaie, scala manutenzione, corridoio
antincendio, porta antipanico, Ducati.

Hanno una bella linea da Robocop, i due fantasmi. Una è rossa, l’altra è
nera. Saliamo in sella, scattiamo qualche foto ricordo, il collega
guarda la strumentazione e chiede “a cosa potrà servire questo tast…”
Quando la nera si mette in moto il rombo non è di 1200cc tra quattro
pareti simili ad una cassa di risonanza, è più quello di Thor che
scarica a terra Mjolnir, il rombo dello tsunami che arriva sulla costa,
la kameameha di un Vegeta incazzato. Il collega tenta di spegnerla, non
ci riesce, non ha il biglietto di istruzioni dei pulsanti, preso dal
panico mi urla di aprire la porta principale, io lo guardo senza capire
poi, quando vedo la ruota slittare e lasciare un solco sulla moquette,
comprendo che intende lanciarsi verso la hall ed uscire dall’hotel.
Un’idea completamente folle, ma sono talmente nel panico che corro verso
la porta. Il motore si spegne, l’appassionato ha trovato il pulsante
giusto. Ma c’è un altro rumore, qualcuno sta infilando le chiavi nella
porta, parlando a voce alta.
Giù il cavalletto, via verso la porta antipanico! corridoio! scale scale
scale! caldaia! qualcuno ci corre dietro, ma è chiaramente una
assistente lenta, un direttore vecchio o un PR privo della mappa del
labirinto. Sbuchiamo in giardino, nella hall c’è un trambusto assurdo,
ma guardano tutti nella direzione opposta alla nostra. Andiamo verso la
cucina, afferriamo una gigantesca bowl di pompelmo e kiwi e una boccia
di Wiborowa, torniamo nel salone. Lettere e Giurisprudenza chiacchierano
amabilmente di esami linguistici obbligatori, hanno quasi completato la
mise en place degli altri tavoli. Dopo una decina di minuti entrano
Assistente e Direttore.

Lui si ferma in mezzo alla hall, si guarda intorno, soppesa i presenti,
poi decide che sono chiaramente il più affidabile e mi chiede se
qualcuno si è allontanato nell’ultima mezz’ora.
Rispondo di no, con l’aria di chi è troppo impegnato a valutare
l’acidità dell’aperitivo per poter pensare ad altro. Giurisprudenza ci
tiene a confermare che no, lei non ha visto uscire nessuno. Mentre il
direttore se ne va, concordando con Assistente che si, certi
comportamenti non sono ammissibili e si, verranno severamente
sanzionati, guardo Giurisprudenza per cercare di cogliere una eventuale
occhiata di complicità, ma non trovo nulla. Sembra chiaramente convinta
della sua versione e torna a mettere giù le forchette.

A Destra.

durante la nostra incursione quasi tutte le posate di Lettere e
Giurisprudenza si sono scambiate di posto.

Quattro giorni dopo, nei forum dei fan Ducati, circolava questa foto.

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663308.2093452.1036680978&type=1&theater
AlexBi
2011-10-18 06:40:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Quedex
Quattro giorni dopo, nei forum dei fan Ducati, circolava questa foto.
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663...
Da brividi!! Dio, come scrivi, Que!
Immagino tu non lavori più lì...
Ti posso dire solo quello che ti dico tutte le volte che leggo quello
che scrivi. 'Sta roba, Quedex, è un capolavoro che in Italia in
pochissimi sono in grado di scrivere (e non esagero).
Ma perché, cazzo, non scrivi per lavoro (e non di argomenti tipo di
quella merda pc-ista che ha i giorni contati)
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutare http://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.

Dio santo Quedex, quando ho letto 'sto pezzo a un terzo non ci credeva
che non sei uno scrittore!

E in seguito, naturalmente, farai un libro apposito con la raccolta
"la Dogana per Maiorca"
Chinnico
2011-10-18 22:46:27 UTC
Permalink
Raw Message
Post by AlexBi
Post by Quedex
Quattro giorni dopo, nei forum dei fan Ducati, circolava questa foto.
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663...
Da brividi!! Dio, come scrivi, Que!
Immagino tu non lavori più lì...
Ti posso dire solo quello che ti dico tutte le volte che leggo quello
che scrivi. 'Sta roba, Quedex, è un capolavoro che in Italia in
pochissimi sono in grado di scrivere (e non esagero).
Ma perché, cazzo, non scrivi per lavoro (e non di argomenti tipo di
quella merda pc-ista che ha i giorni contati)
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutare http://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.
Dio santo Quedex, quando ho letto 'sto pezzo a un terzo non ci credeva
che non sei uno scrittore!
E in seguito, naturalmente, farai un libro apposito con la raccolta
"la Dogana per Maiorca"
Quoto.

Se vuoi mi occupo della traduzione in giapponese.

Chinnco
Quedex
2011-10-19 02:14:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Chinnico
Post by AlexBi
Post by Quedex
Quattro giorni dopo, nei forum dei fan Ducati, circolava questa foto.
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663...
Da brividi!! Dio, come scrivi, Que!
Immagino tu non lavori più lì...
Ti posso dire solo quello che ti dico tutte le volte che leggo quello
che scrivi. 'Sta roba, Quedex, è un capolavoro che in Italia in
pochissimi sono in grado di scrivere (e non esagero).
Ma perché, cazzo, non scrivi per lavoro (e non di argomenti tipo di
quella merda pc-ista che ha i giorni contati)
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutare http://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.
Dio santo Quedex, quando ho letto 'sto pezzo a un terzo non ci credeva
che non sei uno scrittore!
E in seguito, naturalmente, farai un libro apposito con la raccolta
"la Dogana per Maiorca"
Quoto.
Se vuoi mi occupo della traduzione in giapponese.
rimango dell'opinione che 'sta roba che scrivo in notturna rimanga
godibile a piccole pillole e sia indigesta o pallosa se raccolta

ma grazie lo stesso per gli apprezzamenti :D (che poi dai, secondo me
incide il fatto che ci si conosce da un botto di tempo)

peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
|Sole|
2011-10-19 06:54:08 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
AlexBi
2011-10-19 07:07:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by |Sole|
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
--
Inviato da iPhone
|Sole|
2011-10-19 09:31:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by AlexBi
Post by |Sole|
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
Ma vah?
Sono loggato e non la vedo. Boh.
Quedex
2011-10-19 12:44:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by |Sole|
Post by AlexBi
Post by |Sole|
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
Ma vah?
Sono loggato e non la vedo. Boh.
Loading Image.../

ma quindi stai dicendo di avere un account facebook? :D
|Sole|
2011-10-19 15:11:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Quedex
Post by |Sole|
Post by AlexBi
Post by |Sole|
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
Ma vah?
Sono loggato e non la vedo. Boh.
http://imageshack.us/photo/my-images/855/diavl.jpg/
HAHAHAH, la moto senza collo. :)
Post by Quedex
ma quindi stai dicendo di avere un account facebook? :D
Ovviamente.
mensola
2011-10-19 16:18:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Quedex
Post by |Sole|
Post by AlexBi
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina
risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
Ma vah?
Sono loggato e non la vedo. Boh.
http://imageshack.us/photo/my-images/855/diavl.jpg/
salvo, stampo e appendo in uffizzio al più presto, garantito.


cmq per il poco che so di moto, a alla luce di quanto letto nel racconto,
se invece della moquette/tappeto ci fosse stato un pavimento con un lieve
grip garantito che scattava il capottamento :D in luogo della bruciatura
sulla moquette.


cmq idolo.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Quedex
2011-10-19 13:51:40 UTC
Permalink
Raw Message
Post by |Sole|
Post by AlexBi
Post by |Sole|
Post by Quedex
peraltro, l'ho scritta su facebook l'altra notte e stamane era spammata
su due blog e tre social network, faccio causa a tutti.
La cosa peggiore è che io non riesco a vedere la foto, la pagina risulta
scaduta o sancazzo.
Loggati su facebook
Ma vah?
Sono loggato e non la vedo. Boh.
in effetti nel 2010 ci sono mezzi un pò meno arretrati di imageshack


http://zave.dailyrando.it/2011/10/18/una-ducati-nel-labirinto/
AlexBi
2011-10-29 21:24:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Quedex
Post by Chinnico
Post by AlexBi
Post by Quedex
Quattro giorni dopo, nei forum dei fan Ducati, circolava questa foto.
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663...
Da brividi!! Dio, come scrivi, Que!
Immagino tu non lavori più lì...
Ti posso dire solo quello che ti dico tutte le volte che leggo quello
che scrivi. 'Sta roba, Quedex, è un capolavoro che in Italia in
pochissimi sono in grado di scrivere (e non esagero).
Ma perché, cazzo, non scrivi per lavoro (e non di argomenti tipo di
quella merda pc-ista che ha i giorni contati)
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutare http://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.
Dio santo Quedex, quando ho letto 'sto pezzo a un terzo non ci credeva
che non sei uno scrittore!
E in seguito, naturalmente, farai un libro apposito con la raccolta
"la Dogana per Maiorca"
Quoto.
Se vuoi mi occupo della traduzione in giapponese.
rimango dell'opinione che 'sta roba che scrivo in notturna rimanga
godibile a piccole pillole e sia indigesta o pallosa se raccolta
Bha... Vale per tutti i libri fatti a "raccolta di articoli" o a sequenza
di racconti (dai tempi di Fantozzi o Don Camillo)... Deve saperla prendere
a piccole dosi anche il lettore.
Post by Quedex
ma grazie lo stesso per gli apprezzamenti :D (che poi dai, secondo me
incide il fatto che ci si conosce da un botto di tempo)
Quello a cui l'ho letta non ti conosce...
--
Inviato da iPhone
Skalda
2011-10-26 09:23:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by AlexBi
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutarehttp://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.
Sono d'accordissimo con Alex (e mi sembrava di averlo già scritto).
Di siti ce ne sono oramai molti.
Io consiglierei questo:
http://narcissus.simplicissimus.it/

Oppure una registrazione su Amazon.com e la pubblicazione lì, anche se
il libro è in italiano.

Per avere un po' di notizie sul mercato ebook ti consiglio di leggere
questo blog:
http://www.steamfantasy.it/blog/2011/01/31/vendite-degli-ebook-in-italia-a-natale/

Secondo me Quedex hai un vero talento, ed è un peccato non sfruttarlo
(io peraltro non ti conosco
di persona, ma i racconti li trovo godibilissimi).
Di certo non ci diventi ricco, ma insomma magari ci esce qualche
soldino.

Skalda
il fighetta pelato
2011-10-26 11:20:46 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Skalda
Post by AlexBi
Raccogli tutti 'sti racconti brevi, questi magistrali estratti di
vita. Fai un ebook da buttare su iTunes Italia (già funziona, gente
tipo questa ti potrebbe aiutarehttp://www.goware-apps.com/) o su
Amazon.it (pare che parta nel 2012) scansando le case editrici.
Sono d'accordissimo con Alex (e mi sembrava di averlo già scritto).
Di siti ce ne sono oramai molti.
http://narcissus.simplicissimus.it/
Oppure una registrazione su Amazon.com e la pubblicazione lì, anche se
il libro è in italiano.
Per avere un po' di notizie sul mercato ebook ti consiglio di leggere
http://www.steamfantasy.it/blog/2011/01/31/vendite-degli-ebook-in-italia-a-natale/
Secondo me Quedex hai un vero talento, ed è un peccato non sfruttarlo
(io peraltro non ti conosco
di persona, ma i racconti li trovo godibilissimi).
Di certo non ci diventi ricco, ma insomma magari ci esce qualche
soldino.
Skalda
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Skalda
2011-10-27 20:46:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Belin, e siamo pure d'accordo sugli incentivi alle automobili. ;)

Tornando agli ebook, mi e' appena arrivata una mail da Google...
tra poco ci sarà un altro GROSSO negozio on-line
--
Skalda
In Italia il professionista della cultura parla e scrive per
i professionisti della cultura, non per la gente. Istintivamente
cerca ancora un Principe di cui mettersi al servizio. Indro Montanelli
toma
2011-10-28 11:53:12 UTC
Permalink
Raw Message
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
--
un nano è una carogna di sicuro,
perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
..
Su Honda CBF 600 e Kymco People S 200
...
http://mmoaddict.splinder.com/
il fighetta pelato
2011-10-29 20:46:10 UTC
Permalink
Raw Message
Post by toma
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.

Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa
mi dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro
il canale ebook.

In effetti avevo skippato sul fatto ebook per non fare troppo il
cagacazzo come di consueto, ma ci hai pensato tu. ;-D
AlexBi
2011-10-29 21:20:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by il fighetta pelato
Post by toma
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.
Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa mi
dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro il canale ebook.
In effetti avevo skippato sul fatto ebook per non fare troppo il
cagacazzo come di consueto, ma ci hai pensato tu. ;-D
In effetti tra tutti e due come cagazzitudine non scherzate eh....
--
Inviato da iPhone
il fighetta pelato
2011-10-30 11:48:16 UTC
Permalink
Raw Message
Post by AlexBi
Post by il fighetta pelato
Post by toma
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.
Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa mi
dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro il canale ebook.
In effetti avevo skippato sul fatto ebook per non fare troppo il
cagacazzo come di consueto, ma ci hai pensato tu. ;-D
In effetti tra tutti e due come cagazzitudine non scherzate eh....
Minchia, senti chi parla.

Caghi il cazzo anche la volta che decido di non farlo io...

E cmq "'nculo all'ebook", tiè.
toma
2011-10-30 11:57:24 UTC
Permalink
Raw Message
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Sat, 29 Oct 2011
21:20:38 +0000 (UTC), l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come
Post by AlexBi
In effetti tra tutti e due come cagazzitudine non scherzate eh....
il Mugugno scorre forte in noi :)
--
un nano è una carogna di sicuro,
perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
..
Su Honda CBF 600 e Kymco People S 200
...
http://mmoaddict.splinder.com/
Andrea Maderna
2011-10-30 09:30:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by il fighetta pelato
Post by toma
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.
Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa
mi dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro
il canale ebook.
Domanda sull'antiebookismo relativo alle riviste, dato che di fatto, sul
lato libri, continuo a comprarne di "fisici" e piuttosto raramente vado
di ebook.

Io compro regolarmente poche riviste e fanno quasi tutte la fine del
riciclo, dopo la lettura, perché sono riuscito a schiodarmi dalla testa
l'idea del "le conservo tutte perché sì".

L'unica che colleziono con rigore è Retrogamer, per ragioni di
feticismo, e al suo fianco ci piazzo giusto qualche numero cui tengo per
motivi sparsi delle altre robe che leggo. *

Ora, in quest'ottica, mi è sembrato sensato decidere di leggere le varie
Edge, Empire, Games, Sarcazzobubboli eccetera eccetera in formato digitale:

- l'abbonamento mi costa la metà rispetto a quello fisico con spedizione
internazionale;
- ho il numero "in tasca" appena esce, sempre, invece di sperare che
arrivi prima o poi, sa Dio in che condizioni, e non se lo freghi
qualcuno lungo la spedizione;
- ce l'ho sul desktop, sul laptop e sullo smartphone, leggo dove voglio
e quando voglio senza portarmi dietro il quadernone;
- alla fine è pur sempre meno carta sprecata, no?

Circostanze attenuanti:
- ormai leggo praticamente solo stampa anglofona;
- vivendo a Monaco, pure quella italiana non è che stia proprio
nell'edicola sotto casa.


Ora, nella tua ottica, sbaglio? E, ci tengo a sottolinearlo perché è
quella la curiosità, solo nella tua ottica. Nella mia già lo so, che non
sbaglio. :)


*
Discorso a parte le riviste dell'infanzia e quelle su cui ho scritto io:
a parte qualche rinuncia dolorosa fatta per motivi di spazio, quelle
stanno tutte nel box a Milano. :D
toma
2011-10-30 11:57:24 UTC
Permalink
Raw Message
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Sun, 30 Oct 2011
10:30:41 +0100, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come
Post by Andrea Maderna
Io compro regolarmente poche riviste e fanno quasi tutte la fine del
riciclo, dopo la lettura, perché sono riuscito a schiodarmi dalla testa
l'idea del "le conservo tutte perché sì".
Io rispondo per me, il Camogliono poi parlerà per se.
Io leggo riviste elettroniche, mica lo nego, anzi.
Principalmente perché leggo riviste statunitensi o britanniche, e
leggerle in formato cartaceo o mi è impossibile o mi costa un rene.
Di cartaceo, e che tengo, c'è solo Mototurismo. Rivista piccola,
stampata in maniera che faccio fatica pure con occhiali più potenti
dei miei (0,75) ma irrininciabile. Per feticismo? No, per nulla, ma
certe idee per turistiche mi sono venute in mente leggendola.
Ci fosse un database, anche a pagamento, dei loro itinerari smetterei
subito di comprarla.
Mentre per i libri... carta e vcarta ed ancora carta :)
E poi il Kindle Fire da noi non c'è (ancora?) :p
--
un nano è una carogna di sicuro,
perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
..
Su Honda CBF 600 e Kymco People S 200
...
http://mmoaddict.splinder.com/
il fighetta pelato
2011-10-30 11:58:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Andrea Maderna
Post by il fighetta pelato
Post by toma
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Wed, 26 Oct 2011
13:20:46 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Per una volta non posso che concordare con l'ala più di destra dello
schieramento. ;-D
Io invece no, sono un feticista della carta.
Le uniche cose che leggo digitalmente, su Zinio, sono riviste
straniere introvabili da noi, o trovabili a prezzo folle.
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.
Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa
mi dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro
il canale ebook.
Domanda sull'antiebookismo relativo alle riviste, dato che di fatto, sul
lato libri, continuo a comprarne di "fisici" e piuttosto raramente vado
di ebook.
Io compro regolarmente poche riviste e fanno quasi tutte la fine del
riciclo, dopo la lettura, perché sono riuscito a schiodarmi dalla testa
l'idea del "le conservo tutte perché sì".
L'unica che colleziono con rigore è Retrogamer, per ragioni di
feticismo, e al suo fianco ci piazzo giusto qualche numero cui tengo per
motivi sparsi delle altre robe che leggo. *
Ora, in quest'ottica, mi è sembrato sensato decidere di leggere le varie
- l'abbonamento mi costa la metà rispetto a quello fisico con spedizione
internazionale;
- ho il numero "in tasca" appena esce, sempre, invece di sperare che
arrivi prima o poi, sa Dio in che condizioni, e non se lo freghi
qualcuno lungo la spedizione;
- ce l'ho sul desktop, sul laptop e sullo smartphone, leggo dove voglio
e quando voglio senza portarmi dietro il quadernone;
- alla fine è pur sempre meno carta sprecata, no?
- ormai leggo praticamente solo stampa anglofona;
- vivendo a Monaco, pure quella italiana non è che stia proprio
nell'edicola sotto casa.
Ora, nella tua ottica, sbaglio? E, ci tengo a sottolinearlo perché è
quella la curiosità, solo nella tua ottica. Nella mia già lo so, che non
sbaglio. :)
*
a parte qualche rinuncia dolorosa fatta per motivi di spazio, quelle
stanno tutte nel box a Milano. :D
No beh, trovo che con le riviste abbia decisamente più senso, e dalla
mia ottica non sbagli per nulla.

Ovviamente bisogna prima di tutto riuscire a fare il grande salto che
giustamente hai citato dello schiodarsi dalla testa l'idea del "le
conservo tutte perché sì", e questo salto l'ho fatto anh'io nel tuo
stesso modo, ossia non conservo più quelle recenti.
Ma invece di convertirmi alla versione ebook, ho fatto una scelta più
radicale, mi sno convertito a... non leggerle proprio più, a parte
alcune molto di nicchia come National Geographic e poche altre del
genere, ovviamente in lingua.

In ogni caso faccio fatica persino a conteplarla, l'idea di passare alla
versione elettronica di qualsiasi lettura, ma deve essere un limite
generazionale/psicologico che riconosco ed accetto, dopotutto mica si
può essere tutti uguali, no?

E mettici pure il braccino corto relativo al fatto che prima di arrivare
a decidere di destinare qualsiasi risorsa economica in favore di
qualsiasi supporto informatico di lettura, includendoci anche ipad et
similia, non mi aiuta a prendere quella strada... ;-)
Andrea Maderna
2011-11-03 08:24:51 UTC
Permalink
Raw Message
Post by il fighetta pelato
In ogni caso faccio fatica persino a conteplarla, l'idea di passare alla
versione elettronica di qualsiasi lettura, ma deve essere un limite
generazionale/psicologico che riconosco ed accetto, dopotutto mica si
può essere tutti uguali, no?
No, certo, ma del resto che anche per me il passaggio non è stato banale
e per altro continuo a leggere la maggior parte dei libri e dei fumetti
in formato cartaceo (oltre, come detto, a Retrogamer). Però devo
ammettere che dopo l'imbarazzo iniziale leggere libri e riviste,
soprattutto, mi risulta naturalissimo.

Discorso già diverso coi fumetti, ma infatti in digitale ci leggo solo
la monnezza Marvel quando ho voglia di palta, e solo perché
l'abbonamento sul sito ti dà tutto per davvero pochi soldi. :D

Però tutto sommato "noi" siamo comunque "avvantaggiati" rispetto ad
altri più anzianotti, perché abituati da una vita a stare davanti a
schermi accesi e a leggere cose su questi schermi. Soprattutto siamo
abituati a farlo per piacere/interesse e non solo per lavoro/noia. In
ogni caso si parte un pochino più predisposti, anche se c'è il fastidio
del "ma no, la carta èmmeglio". Immagino che le generazioni future non
vivranno minimamente 'sta roba.
Post by il fighetta pelato
E mettici pure il braccino corto relativo al fatto che prima di arrivare
a decidere di destinare qualsiasi risorsa economica in favore di
qualsiasi supporto informatico di lettura, includendoci anche ipad et
similia, non mi aiuta a prendere quella strada... ;-)
Hahahaha, sicuramente quello conta. Io sono privo di tablet e un pochino
mi piacerebbe averlo, ma costano un sacco di soldi (che ho preferito
spendere nello smartphone, con cui faccio molte più cose e che posso
portarmi in tasca, ma ha comunque uno schermo abnorme e mi permette di
leggere senza problemi, se voglio). Insomma, ne faccio serenamente a
meno. Poi c'è anche il fatto che, pure volendoli spendere, quei soldi,
in questo momento non saprei cosa comprare, c'è troppa confusione. :D

(Poi c'è il fatto che in questo momento, semplicemente, quei soldi non
li ho :D)

toma
2011-10-30 11:57:24 UTC
Permalink
Raw Message
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Sat, 29 Oct 2011
22:46:10 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come il
Post by il fighetta pelato
Ah beh, sì, si capisce, ma nel cao specifico mi pareva abbastanza orfano
starla a menare sul fatto ebook.
Fondamentalmente concordavo sul fatto che Qued ha sicuramente degli
ottimi "numeri" e che dovrebbe cercare di provare a pubblicare.
Quando lo leggo mi viene in mente un noterrimo giornalista, ex
tennista, non troppo o per nulla eterosessuale. Una delle migliori
penne (e voci, in ccoppia con Tommasi della GdS) sul tennis ed anche
valente scrittore estremamente leggibile.
Post by il fighetta pelato
Il modo poi, bon, non rientrava in effetti nel mio concordare, ma l'ho
considerato come ininfluente per la discussione, anche perché qualcosa
mi dice che, se mai Qued decidesse di lanciarsi, sceglierebbe senz'altro
il canale ebook.
Soprattutto quello di Amazon, imho.
Post by il fighetta pelato
In effetti avevo skippato sul fatto ebook per non fare troppo il
cagacazzo come di consueto, ma ci hai pensato tu. ;-D
E' un lavoro sporco, qualcuno deve pur farlo :)
--
un nano è una carogna di sicuro,
perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
..
Su Honda CBF 600 e Kymco People S 200
...
http://mmoaddict.splinder.com/
toma
2011-10-22 19:05:21 UTC
Permalink
Raw Message
Prendendo a martellate la tastiera, in data astrale Tue, 18 Oct 2011
03:42:27 +0200, l'in quel ritrovo di pervertiti che è
it.fan.studio-vit l'essere umano conosciuto ai più e ai meno come
Post by Quedex
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=2344402482952&set=a.1702000663308.2093452.1036680978&type=1&theater
Uno scritto del Giulivi è sempre pura arte.
Peccato per il linka faccialibro non funzionante: mettere l'immagine
su imageshack presumo risultasse troppo da straccioni.
--
un nano è una carogna di sicuro,
perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo
..
Su Honda CBF 600 e Kymco People S 200
...
http://mmoaddict.splinder.com/
Loading...